Gruppo Archeologico Milanese


LA SVIZZERA NON E’ SOLO GUGLIELMO TELL…
Dai resti romani alla chiesa riformata
Viaggio di studio 17-22 maggio 2010


La Svizzera  non è solo Guglielmo Tell,  banche, orologi e cioccolato, ma è anche un interessante paese dal punto di vista storico, archeologico, monumentale, artistico e paesaggistico che, rispetto all’Italia, non ha subito tutte quelle invasioni di eserciti stranieri, con le conseguenti distruzioni  di palazzi, chiese e opere d’arte.  Per dimostrare questo concetto,  vi proponiamo un giro attraverso  i cantoni di lingua francese facendo base a Losanna sul lago Lemano. Avremo così modo di visitare, fra l’altro,  borghi medioevali, chiese riformate e non, castelli, resti di città romane, musei e ammirare laghi e montagne. Ci accompagnerà e ci farà da guida la Prof.ssa Anna Torterolo.

Di seguito il programma di massima previsto.

Lunedì 17 maggio (Km. 333).

Arrivo del pullman in via Paleocapa (angolo p.le Cadorna) alle ore 7,00.

Partenza per Losanna (la romana Lousonna) alle ore 7,30 precise, attraversando il traforo del Gran S. Bernardo. Pranzo libero. All’arrivo, nel primo pomeriggio e prima di raggiungere il nostro albergo, visiteremo il centro storico e la famosa cattedrale gotica di Notre–Dame e la chiesa riformata di St.Francoise.
Trasferimento all’Hotel Union 3*, situato a Epalinges, Chemin des Croisettes 2,  cena (bevande incluse) e pernottamento. (www.hotel-union.ch).

Questo hotel rimarrà il campo base per tutto il nostro viaggio.


Martedì 18 maggio
(Km. 154).

Prima colazione in Hotel.
Partenza per Nyon (la romana Colonia Julia Equestris). Breve sosta per visitare le 3 colonne corinzie, a ricordo della colonia romana, spostate nel parco di fronte al lago.
Proseguimento del viaggio per Ginevra (il centro allobrogo Genava conquistato da Roma nel 58 a.C.). Visita al centro storico:
rues Basses, place du Bourg-de-four, Cattedrale di St-Pierre (XII-XIV sec.),  jet d’d’eau, Palazzo delle NazioniSe l’interno del Palazzo delle Nazioni non sarà visitabile, in alternativa, visiteremo il Musèe d’Art et d’Histoire.
Pranzo libero. Al termine rientro in Hotel. Cena e pernottamento.


Mercoledì 19 maggio (Km. 206).

Prima colazione in Hotel.
Partenza per Romainmoter e visita al borgo fortificato e alla chiesa abbaziale cluniacense.
Proseguimento per Orbe (la romana Urba): visita dei mosaici romani di 4 case di età imperiale.
Al termine trasferimento  a Granson.   Pranzo libero.
Visita alla chiesa evangelica di St-Jean-Baptiste e ai capitelli figurati del XII secolo.
Ci spostiamo a Neuchatel (sull’omonimo lago), visita al centro storico e alla collegiata di Notre Dame (sec. XII-XIII).
Al termine due alternative : con tempo bello e limpido, salita a Vue des Alpes (1283 m.) per ammirare un panorama mozzafiato delle montagne circostanti fino al Monte Bianco, o, in condizioni di foschia o brutto tempo, trasferimento a La Neuveville con visita al borgo medioevale del XIV e XVI sec. (quadrilatero chiuso da porte e torri).
Rientro in Hotel, cena e pernottamento.


Giovedì  20  maggio
(Km. 200).

Prima colazione in Hotel.
Partenza per Chene-Paquier e visita alla chiesa della riforma del 1667, di forma ovale. Proseguimento per Estavayer-le-Lac e visita al nucleo medioevale racchiuso entro le mura del ‘300-‘400.  Partenza per Payerne e visita alla chiesa abbaziale cluniacense fondata nel sec. X.
Proseguimento per Avenche (la Aventicum romana). Pranzo libero. Visita agli scavi e al Museo (anfiteatro, abitazioni, ecc.). Al termine giro panoramico del lago de Morat e rientro in Hotel.
Cena e pernottamento.
 

Venerdì  21 maggio (Km. 155).

Prima colazione in Hotel.
Partenza per Friburgo e visita alla città:  Grand Rue,  la cattedrale gotica di St. Nicolas, Eglise des Cordeliens, la Rue de la Samaritaine, il Pont de Berne. Pranzo libero.
Al termine trasferimento al Monastero d’Hauterive , cistercense, fondato nel 1138. Superbo il chiostro romanico del XII sec.
Rientro in Hotel, cena e pernottamento.
 

Sabato  22 maggio (Km. 333).

Prima colazione in Hotel. Caricamento delle valigie sul pullman. Prima di lasciare Losanna, breve visita ai suoi quartieri sul lago Lemano.
Sosta al Castello di Chillon, per visitare uno dei più celebri e meglio conservati castelli svizzeri (inizio costruzione al XI sec), cantato da George Byron e Victor Hugo.
Proseguimento per Aosta (o dintorni) per sosta pranzo al ristorante.

Proseguimento per Milano con arrivo previsto entro le ore 20,00.
 

 · Per partecipare è richiesta l’iscrizione o il rinnovo 2010 al  GAM;
 ·
il contributo richiesto, con un minimo di 30 partecipanti, è  di   625,00 Euro/persona,  in camera doppia;

 
·
  il supplemento singola è di 160,00 Euro  (le camere a disposizione sono 8).               

Modalità di pagamento
· Anticipo di 200 Euro, da pagare entro il 20 gennaio 2010.
· Saldo da pagare entro il 14 aprile 2010.
Per disdire il viaggio, dopo il primo febbraio, sarà necessario avere un sostituto, in caso contrario, l’Hotel chiede, come penale,  un importo pari alla prima notte del soggiorno, per ogni camera cancellata.

Se alla data del 20 gennaio, non si raggiungeranno le 30 adesioni, il viaggio sarà annullato.

Dove pagare:
In sede
(Lu - Ma - Me ore 18-20) oppure, mediante bonifico bancario intestato a Gruppo Archeologico Milanese.

Dati per il bonifico.
Unicredit Banca; c/c 5322689; ABI 02008; CAB 01610
codice IBAN   IT 43 H 02008 01610 000005322689

La quota comprende:
Viaggio A/R in pullman GT; trattamento di mezza pensione in albergo a tre stelle (inclusi ½ l. acqua e ¼ vino), costo accompagnatrice e guida, pranzo di sabato al ristorante (incluse bevande).

La quota non comprende.
I pranzi dal lunedì al venerdì, tutti gli ingressi a musei e monumenti, ove richiesti.

Consigli pratici.
-
l’espatrio in Svizzera basta la carta di identità non scaduta.
-
Il pagamento in euro è quasi sempre accettato ma in ogni caso il resto viene dato in CHF. Sarà   opportuno quindi avere dei franchi svizzeri (CHF) per i pranzi liberi e per gli ingressi a musei e monumenti

Per prenotazioni, informazioni e/o chiarimenti telefonare in sede negli
orari di apertura.