Gruppo Archeologico Milanese



GLI ITALICI D'ABRUZZO
Le testimonianze di Chieti e Teramo
Viaggio di studio dal 14 al 19 maggio

Abbiamo già visitato la meravigliosa terra d’Abruzzo,  ma solo L’Aquila e la sua provincia.  

Ora, dopo quindici anni, leggendo un corposo articolo su Archeologia Viva di marzo-aprile, abbiamo sentito la nostalgia di tornare e visitare Chieti e Teramo, con le rispettive provincie,  patria dei Marrucini e dei Pretuzi, popoli preromani.

Vi proponiamo di venire con noi per scoprire la “storia” di questi due popoli italici, vedere i resti delle loro città, dei loro templi  e delle loro tombe, al tempo dei romani.

Per completare la nostra ricerca visiteremo anche le chiese e le cattedrali di età medioevale e non. 

Un tuffo nel passato, insomma, come nostra consuetudine….

Questo il nostra programma di massima:

Lunedì 14

Ritrovo in via Paleocapa, angolo p.le Cadorna, dalle  ore7,00 . Partenza in pullman GT per Chieti alle ore 7,30 precise. Il pranzo, libero, è previsto in autogrill. L’arrivo è previsto nel pomeriggio, in tempo per effettuare una breve visita della città: la cattedrale di S. Giustino, risalente al secolo XI, ma rifatta nel ‘300; corso Marrucino, che ricalca la via Claudia Valeria che congiungeva Roma a Teate (Chieti), capitale dei Marrucini. Al termine trasferimento al Grande Albergo Abruzzo *** situato nel centro storico di Chieti, in via Asinio Herio 20. (Tel. 0871.41940 - www.albergoabruzzo.it). Assegnazione camere, cena (bevande incluse) e pernottamento.

NB Dopo cena, l’albergatore segnala che sarà  possibile (l’albergo è situato nel centro storico) seguire le manifestazioni, gratuite, del maggio Teatino.


Martedì 15

Prima colazione in albergo. Inizio visita archeologica di Teate Marrucinorum. Visitiamo l’ambiente ipogeo sotto la Prefettura; la cisterna romana in via Gizzi; il complesso templare, costituito da tre edifici elevati su podio, di cui uno trasformato nel XVII secolo nella chiesa di S.Paolo; i resti del teatro. Pausa per pranzo libero.

Si riprende con la visita al complesso archeologico La Civitella, che sorge nell’area dell’acropoli. Il museo si divide in tre sezioni: “I templi dell’acropoli” (sono esposti i frontoni dei tre templi che sorgevano sull’acropoli), “il divenire di una città” e  “il sito di Teate”.

Al termine rientro in albergo, cena e pernottamento.


Mercoledì 16

Prima colazione in albergo. Prosegue la visita archeologica di Teate Marrucinorum. Visitiamo il complesso termale romano (seconda metà del I sec.) con cisterne, praefornium, calidarium, frigidarium. Di seguito visitiamo il Museo Archeologico Nazionale d’Abruzzo, a villa Frigerj, che ha fra la scultura arcaica italica il celebre Guerriero di Capestrano (seconda metà VI sec. a. C.).

Pausa per pranzo libero. Trasferimento a Guardiagrele. Visita alla cattedrale romanica  di S.Maria Maggiore,  del secolo XI, con la particolarità di avere, nel mezzo della facciata, la torre campanaria aperta in basso da portale gotico; e al museo archeologico dove vediamo corredi tombali della necropoli di Comino, ritrovati in tumoli risalenti alla prima età del ferro.

Al termine rientro in albergo a Chieti, cena e pernottamento.
 

Giovedì 17

Prima colazione in albergo. Partenza per Campli e visita al Museo Archeologico Nazionale d’Abruzzo. Sono esposti materiali della necropoli di Campovalano (X-III sec. a. C.) e ricostruzioni di tombe dei Pretuzii, etnia paleo-Sabellica. Pausa per pranzo libero.

Partenza per Atri. Visita alla Cattedrale eretta in forme romanico-gotiche alla fine del XIII secolo (monumento nazionale). La basilica è a tre navate, con numerosi cicli pittorici di epoche diverse.

Sotto il presbiterio sono visibili resti di terme romane e pavimenti musivi del III secolo. Dall’attiguo chiostro si accede alla cisterna romana e al museo capitolare.

Al termine, rientro in albergo a Chieti, cena e pernottamento.


Venerdì 18

Prima colazione in albergo. Partenza per Teramo. Visita alla Cattedrale, eretta nel secolo XII e ampliata nel secolo XIV. L’interno è a tre navate, in stile romanico nella parte anteriore e in quello gotico nel prolungamento. Notevole il paliotto d’argento di Nicola da Guardiagrele. Nel Presbiterio grande polittico di Iacobello del Fiore. Si prosegue con la visita al Museo Civico Archeologico, con la storia della città dal XII sec a.C.. Pausa per pranzo libero.

Si riprende con la visita alle aree archeologiche in città. I resti del teatro e anfiteatro romani (sono chiusi li vedremo dall’esterno); l’antica cattedrale, ora chiesa di S. Anna, che ingloba i resti di una domus romana del I° secolo, e con un affresco di Giacomo da Campli, della seconda metà del quattrocento, Madonna allattante; chiesa romanica di San Domenico, con resti di affreschi medioevali, presenti anche nell’angusto ma suggestivo chiostro.

Trasferimento e visita della necropoli di Ponte Messato o La Cona (3 Km.), del X – VI sec. a. C..

Al termine, rientro in albergo a Chieti, cena e pernottamento.


Sabato 19

Prima colazione in albergo. Verso le 8,00 partenza per l’Abbazia di S. Clemente al Vomano, fondata nel IX secolo ma ricostruita agli inizi del XII secolo, con resti di affreschi e cripta.

Notevole il portale e l’altare con ciborio.

Sotto il pavimento della navata centrale sono visibili i resti di una costruzione circolare, forse di un precedente tempio romano.

Al termine partenza per Marotta (dopo Senigallia), e sosta sul lungomare al ristorante I Valeri, per il pranzo di chiusura viaggio, con menù tipico, bevande e caffè inclusi.

Al termine, rientro a Milano dove si prevede di arrivare verso 20,30 -21,00 

*******

Per partecipare è obbligatoria l’iscrizione al GAM.
Il contributo richiesto, con un minimo di 25 partecipanti, è di  € 510,00
pro capite, in camera doppia.
Il supplemento per la camera singola è di € 50  Euro. Le singole disponibili sono 10.

Modalità di pagamento
-
Anticipo di € 300 Euro da pagare entro il 31 gennaio 2012.
-
Saldo da pagare entro il 10 aprile 2012.
Se alla data del 31 gennaio  non si raggiungeranno le 25 adesioni, il viaggio sarà annullato.

 

Dove pagare.

1.   Nella nuova sede in corso Lodi 8/C, ogni martedì dalle 18 alle 20. Attenzione, nella nuova sede traslochiamo il 30 novembre, ma vi consigliamo di non andare prima di martedì 10 gen 2012 perché sarà inagibile per lavori in corso.

2.   Mediante bonifico bancario

Dati per il bonifico:

IBAN   IT 43 H 02008 01610 000005322689.
 

La quota comprende

Viaggio di A/R in pullman GT; trattamento di mezza pensione in albergo a tre stelle, con bevande ai pasti; costo accompagnatrice e guida; pranzo di sabato 19 (bevande e caffè inclusi); tutte le mance.

La quota non comprende

Tutti i pranzi da lunedì a venerdì; gli ingressi ai vari monumenti, ove richiesto  (è gratuito per le persone oltre i 65 anni); tutto quello che non è elencato sotto la voce “la quota comprende”.  

Questo è un programma di massima, che in fase di attuazione (fra sette mesi) potrebbe subire delle lievi variazioni non dipendenti dalla nostra volontà. Ricordatevi che, al contrario di quello che fanno le agenzie, noi non  proviamo il viaggio prima di lanciarlo.

Tessera sociale

Si ricorda ai partecipanti al viaggio che, per motivi organizzativi, è obbligo  di portare con se la tessera di socio del Gruppo Archeologico Milanese

Per prenotazioni, informazioni e/o chiarimenti telefonare in sede negli orari di apertura.